Azienda

Emiliana Conserve è stata fondata nel 1985 a Busseto (Parma), nel cuore della Food Valley italiana.
Nello stabilimento di Busseto vengono prodotti tutti i formati in vetro, in tubetti ed in scatola per il mercato Retail, nonché semilavorati industriali in fusti metallici.

Con l’acquisizione nel 2007 anche dello stabilimento ex-Cirio in S.Polo di Podenzano (Piacenza) Emiliana Conserve amplia la propria gamma produttiva e diventa la più grande azienda privata del nord Italia nella produzione di derivati di pomodoro per marchi terzi:

  • 2 stabilimenti produttivi,
  • circa 260.000 tonnellate annue di pomodoro fresco trasformato,
  • un fatturato per l’esercizio 2020/2021 di 102,8 milioni di euro di cui circa il 50%
    export,
  • i marchi più prestigiosi annoverati tra i propri clienti

Attraverso Emiliana Agricola, sorta nel 2003 per migliorare il controllo della filiera, Emiliana Conserve coltiva direttamente circa il 38% di pomodoro trasformato, garantendo una completa rintracciabilità dell’intero ciclo produttivo.
Tutto il pomodoro fresco lavorato è coltivato ​nel nord Italia rispettando le regole di produzione integrata della regione Emilia Romagna e certificata da S.G.S Italia.

Oltre alle numerose certificazioni, Emiliana Conserve si impegna per far si che il 100% dei pomodori trattati  rispettino i requisiti previsti della 5 certificazioni ISO che danno il nome alla filiera certificata sostenibile “Emiliana 5.0”, istituita dalla stessa Emiliana Conserve, al fine di garantire al consumatore la corretta metodologia di produzione agricola.

L’obiettivo è ridurre l’impatto delle attività dannose sull’ambiente e l’assunzione di sostanze chimiche, assicurando un approccio responsabile alla produzione di tutta la filiera.